Stop alla violenza sulle donne

La giornata del 25 Novembre dedicata all’eliminazione della violenza contro le donne è stata ricordata con diverse iniziative in tutte le strutture Auxilium.

Il grande interesse che suscita la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è un segnale positivo perché, in un mondo dove persistono tante forme di maltrattamento e discriminazione contro la donna, cresce anche la coscienza che ogni forma di violenza rappresenta una vigliaccheria e un degrado per l’umanità.

Per questo in tantissime strutture Auxilium si sono svolte iniziative dedicate alla Giornata internazionale di oggi, che l’ONU ha istituito 23 anni fa.
La prima iniziativa che vogliamo condividere è quella organizzata dal CARA di Bari, dove tante donne migranti, che vengono da esperienze terribili, hanno voluto esprimere la loro solidarietà alle donne che in Iran stanno lottando in piazza per la loro libertà e i loro diritti. Insieme agli operatori Auxilium, le ospiti del CARA hanno cantato in varie lingue “Barāye”, il canto simbolo della contestazione delle donne iraniane. Poi hanno tagliato una ciocca dei loro capelli e l’hanno incollata su un quadro raffigurante un volto femminile, che è stato realizzato da un’artista italiana e che da stasera è in esposizione al teatro Kismet di Bari.

Le Residenze Psichiatriche Terapeutico Riabilitative, invece, hanno voluto lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne collaborando alle iniziative pubbliche dei propri comuni: Casa La Ginestra di Ripacandida, ad esempio, ha partecipato all’evento con le scuole organizzato dal Comune di Ripacandida, mentre gli ospiti Casa Alba hanno aderito all’iniziativa delle associazioni e del Comune di Genzano realizzando insieme agli operatori una bellissima istallazione, con i simboli del riscatto femminile, i jeans e le scarpe rosse.

Casa Iris, invece, ha partecipato all’istallazione di una panchina rossa nella villa comunale di Maschito, insieme alle scuole, alle associazioni e al sindaco. Dal canto loro gli ospiti di Casa Vallina di Teana hanno girato un video straordinario con un loro messaggio.
“STOP alla violenza contro le donne” è quello che hanno detto con le loro foto anche i minori del Centro Educativo di Lequile, in provincia di Lecce. Da ultimo il Centro Emilio Giaccone di Roma dove, come ogni anno, il 25 novembre è una giornata particolare: tante scarpe rosse hanno creato dei sentieri lungo i corridoi di questo Centro dove Auxilium si prende cura di donne in difficoltà (a rischio emarginazione, che hanno subito violenze o in pericolo) insieme ai loro bambini.

Immagini