I nonni sono un tesoro

La Festa dei Nonni ha suscitato grande entusiasmo in tutte le strutture Auxilium per questo ci sono state diverse iniziative per celebrarli.

L’entusiasmo suscitato dalla Festa dei Nonni in tutte le strutture Auxilium è una stupenda conferma del fortissimo legame che c’è con i nostri anziani.

Ogni persona anziana è un nonno o una nonna, perché ognuna di loro, per quanto fragile, è una radice sulla quale le nuove generazioni possono crescere.
Siamo stati quasi travolti dal numero e dalla bellezza delle iniziative che si sono svolte in ogni settore nel quale Auxilium opera.

A partire da Chiaromonte, dove gli anziani della RSA hanno avuto uno scambio commovente di pensieri, lettere, disegni, piccoli lavori, con i bambini della quinta elementare della cittadina lucana. Operatori Auxilium e maestre hanno organizzato anche un collegamento Skype tra la scuola e la RSA per far incontrare gli anziani con i bambini.

Gli ospiti della Residenza Psichiatrica Riabilitativa Casa Vallina, invece, hanno cucinato deliziosi biscotti a forma di cuore da donare ai nonni di Teana. Dopo averli confezionati, inserendo anche un bigliettino con una frase di Papa Francesco, gli ospiti e insieme agli operatori, hanno portato i biscotti a don Cesare, il parroco della chiesa di Maria Santissima degli Angeli, che li ha distribuiti agli anziani in occasione della messa del 2 ottobre dedicata ai nonni.

La Residenza psichiatrica La Ginestra di Ripacandida ha ricordato i nonni e la Festa degli Angeli Custodi con una messa alla quale hanno partecipato gli ospiti, gli operatori e i familiari.

Ottimi biscotti sono stati cucinati anche dalle signore ospiti della Casa di Riposo Mater Amabilis di Roma per i loro nipoti, mentre la RSA di Crispiano, in provincia di Taranto, ha realizzato uno straordinario albero della vita: su ogni radice c’è il nome di un nonno e su ogni foglia il nome di un nipote.

Non a caso la Festa dei Nonni si celebra il 2 ottobre, il giorno dedicato agli angeli custodi, per questo nell’Hospice di Minervino Murge sono state poste delle bellissime ali angeliche su ognuna delle stanze dei pazienti .

Ma anche dall’Assistenza Domiciliare Integrata sono arrivate immagini e messaggi toccanti, come quelle di una nonnina di Rionero con i suoi nipoti.
Una pioggia di colori, pensieri, letterine sono stati inviati dall’asilo nido di Tivoli e dai Centri educativi diurni di Latronico, di di Lequile e di Lecce, dove sono stati anche liberati dei palloncini a forma di cuore per fare gli auguri ai nonni che ci hanno lasciato.

Immagini