Auxilium e Bambino Gesù: uno straordinario anno di partnership

Durante i festeggiamenti del nuovo anno infermieri, OSS, fisioterapisti e tecnici di laboratorio, insieme a Domenico Alagia, a Nicola D’Aranno e ai coordinatori del servizio, hanno tagliato la torta per il primo compleanno di Auxilium all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Il primo gennaio del 2022 la cooperativa Auxilium iniziava a gestire i servizi infermieristici dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Per questo, durante il brindisi per le feste natalizie, infermieri, OSS, fisioterapisti e tecnici di laboratorio, insieme a Domenico Alagia, a Nicola D’Aranno e ai coordinatori del servizio, hanno tagliato la torta per il primo compleanno di Auxilium al servizio delle migliaia di minori che sono affidati alle cure dell’“ospedale del Papa”, come viene chiamato il Bambino Gesù.

É stato un anno di lavoro impegnativo, che ha portato tanti risultati positivi, soprattutto nella crescita professionale ed umana. Angelo Chiorazzo riassume così l’emozione per questo primo compleanno: “Un anno fa abbiamo iniziato, con orgoglio e consapevolezza, a lavorare per il Bambino Gesù, un’eccellenza a disposizione dei minori di tutto il Mondo. E oggi siamo ancora più orgogliosi di questa partnership, che si basa su valori condivisi, come il primato della qualità e l’attenzione ai lavoratori. Valori che sono stati anche ricordati dalla Presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc, nel suo intervento all’assemblea dei soci Auxilium, che si è svolta a Senise la scorsa estate”.

Aggiunge il Presidente Pietro Chiorazzo: “Grazie a tutto il nostro personale del Bambino Gesù e ai coordinatori Domenico Alagia, Vito Novelli, Andrea Dammiano, Nicola Iacobuzio, Luca Camaldo e Giuseppe Asprella. Ma voglio ringraziare anche i medici, i professori, le caposala, il personale amministrativo, perché in ogni reparto e in ogni sede, da quella di Roma a quelle di Palidoro e di Santa Marinella, c’è stato fin dall’inizio un grande rapporto di collaborazione e stima con tutti”.

Immagini