Assisi, la consegna della Lampada della Pace ad Antonio Guterres

Il segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres riceve la lampada della pace e Auxilium partecipa alla cerimonia. Il Direttore Generale della Fao Qu Dongyu e il Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco hanno firmato la Bandiera della Pace.

“In un mondo in cui possiamo scegliere qualsiasi cosa, scegliamo insieme la Pace”. Con queste parole il Segretario generale dell’ONU Antonio Guterres ha concluso il suo straordinario discorso di ringraziamento, per aver ricevuto la Lampada della Pace dai francescani del Sacro Convento di Assisi il 18 dicembre. Una pace che non è solo tolleranza – come ha detto Guterres – ma rispetto, cammino comune per un mondo migliore.

Quest’anno l’emozione alla consegna della Lampada della Pace era ancora più grande, anche pensando ai drammi che il Mondo ha vissuto nel 2021, alle tragedie umanitarie, alle crisi sociali ed economiche che il Covid ha esasperato.
Eppure, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, i francescani con Padre Enzo Fortunato e il Custode padre Marco Moroni sono riusciti a realizzare la consegna della Lampada in presenza, nella Basilica di San Francesco, insieme alla registrazione del meraviglioso concerto che andrà in onda su Rai1 a Natale. Siamo profondamente grati ai francescani del Sacro Convento per averci voluto ancora una volta accanto a loro per la consegna di questo importantissimo riconoscimento internazionale che apre alla speranza, così come era accaduto per il Presidente Manuel Santos, la Cancelliera Angela Merkel, Re Abdullah II di Giordania e il Presidente Sergio Mattarella.

Purtroppo il Segretario Guterres è stato costretto a partecipare in streaming alla cerimonia, perché è in quarantena dopo essere entrato in contatto con persone positive al Covid-19. Quindi sia lui che Re Abdullah II di Giordania hanno partecipato in collegamento remoto con Assisi e a ritirare fisicamente la Lampada della Pace a nome di António Guterres è stato il Direttore Generale della FAO, Qu Dongyu, mentre a consegnarla a nome del Re di Giordania è stato l’incaricato d’Affari dell’Ambasciata del Regno di Giordania presso la Repubblica Italiana, Mohammad Al Shabbar. Ma tutto questo non ha affievolito il messaggio che ogni volta la Lampada della Pace lancia al Mondo. Come ha detto Re Abdallah II: “Questo momento è esso stesso un atto di pace, rappresenta il legame che unisce gli uomini della terra, esalta uno dei principi più generosi che le nostre fedi religiose condividono e ci trasmettono: è nel dare che riceviamo”.

Le regole imposte dal Covid hanno permesso ad Auxilium di essere presenti alla giornata di Assisi solo con una piccola delegazione, guidata da Angelo Chiorazzo, che ha portato ancora una volta la nostra Bandiera della Pace, che reca le firme di tante personalità della politica internazionale, della cultura, dell’economia, che hanno aderito al messaggio di fratellanza di cui è portatore il grande striscione, che Papa Francesco firmò per primo nel 2016. Così, al termine della cerimonia, anche il Direttore Generale della Fao Qu Dongyu e il Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco hanno firmato la Bandiera della Pace.

Immagini