SIR: Mondo Migliore, chi ha messo fine ad un’esperienza positiva

SIR, l’agenzia della Conferenza Episcopale Italiana, sul cambio di gestione del Centro ideato da Auxilium nel 2016 per un’accoglienza dal volto umano

“Oggi 30 settembre 2021 lasciamo Mondo Migliore. Finisce l’esperienza di un centro modello di accoglienza e integrazione per le persone migranti che la Cooperativa Auxilium ha ideato insieme alla Cooperativa San Filippo Neri e che in poco più di cinque anni di attività ha reso possibile ad oltre 7.000 migranti (tra loro più di 600 minori) di ricostruire la propria vita”.

Con queste parole Cooperativa Auxilium e Cooperativa San Filippo Neri annunciano oggi in un comunicato la fine della loro gestione del Centro Mondo Migliore, a Rocca di Papa (Roma) e l’inizio dal primo ottobre della gestione, per decisione degli Oblati di Maria Vergine, proprietari dell’immobile.

“Un Centro – scrivono Auxilium e San Filippo Neri – che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in visita a Mondo Migliore il 23 giugno 2020, ha definito ‘un luogo di incontro, di apertura, di disponibilità reciproca che fa accogliere e responsabilizza’”. Nel comunicato, i due enti ricordano quanti nel cambio della gestione si ritrovano “senza lavoro” o “con un contratto precario” chiedendo alla Prefettura di Roma di intervenire.

“Vogliamo anche ringraziare le scuole del territorio, le associazioni, tutte quelle realtà che in questi anni hanno frequentato e collaborato con Mondo Migliore”, si legge nel comunicato, facendo di Mondo Migliore “un luogo aperto a tutti, che tante personalità della cultura, della politica e dell’economia hanno conosciuto e apprezzato”.

Immagini