Medici, infermieri, operatori ed ausiliari Auxilium aderiscono alla vaccinazione anti-Covid

L’adesione al 100% degli operatori Auxilium alla campagna vaccinale anti-Covid nelle strutture della Cooperativa ripresa dall’ANSA, AGI, SIR, Piazza Lucana e La Nuova del Sud.
ll 100% degli operatori Auxilium sta aderendo alla campagna vaccinale anti-Covid. Nelle RSA, nelle case di riposo, nell’Assistenza Domiciliare Integrata, negli Hospice, nelle Case famiglia per minori, nelle Residenze psichiatriche riabilitative, nei centri accoglienza e in quelli educativi, il vaccino è vissuto come una “Festa della Liberazione” dalla tirannia del virus e sia i nostri operatori che le persone di cui ci prendiamo cura si stanno vaccinando senza se e senza ma.
Il presidente Pietro Chiorazzo ha inviato a tutti gli operatori Auxilium una lettera per invitarli a vaccinarsi, nella quale ha scritto: “La campagna vaccinale anti-Covid è iniziata e questo è per noi un segnale di grande speranza. La pandemia continua a diffondersi ed è causa della drammatica crisi sanitaria, economica e sociale nella quale versa il nostro Paese e il Mondo. Ma il nuovo anno si apre anche con la convinzione, basata sulla scienza, che da questa crisi possiamo uscire solo attraverso una diffusa e capillare campagna vaccinale. Una campagna che deve partire proprio da chi, come noi, opera al servizio delle persone più fragili: anziani, malati, disabili. Vaccinarsi è un atto di responsabilità e di amore verso le persone delle quali ci prendiamo cura, per questo, con lo stesso impegno e sacrificio con i quali da tanti mesi stiamo proteggendo le persone che ci sono affidate, le nostre famiglie e noi stessi, oggi vogliamo iniziare questa fase nuova”.
Immagini
Allegati
Download: La Nuova del Sud - 12.01.2021