AgenSir: Il Papa incontra un gruppo di ragazzi iracheni prima della partenza per l’Iraq

Nell’articolo di AgenSir, l’incontro del Papa, prima della partenza per l’Iraq, con un gruppo di ragazzi iracheni accolti dalla Cooperativa Auxilium.

“Noi stiamo pregando tanto per questo viaggio perché la nostra terra sta sanguinando ed ha bisogno di pace”. E’ quanto hanno detto i ragazzi iracheni al Papa incontrandolo a Casa Santa Marta, poco prima di raggiungere l’aeroporto di Fiumicino per imbarcarsi sul volo per Baghdad. Il Papa si è intrattenuto per alcuni momenti con il gruppo accolto dalla Cooperativa Auxilium, rifugiatesi in anni recenti in Italia dall’Iraq.

A raccontare al Sir come è andato l’incontro è Angelo Chiorazzo, fondatore della Cooperativa Auxilium che li ha accompagnati insieme all’Elemosiniere, Cardinale Konrad Krajewski: “Il papa aveva il volto contento. Era evidente che stava partendo con una grande serenità nel cuore. È sceso dalle scale con la borsa in mano, si è soffermato a parlare tanto con loro. Un ragazzo si è voluto fare un selfie dicendo che avrebbe inviato la foto ai suoi genitori a Baghdad. È commovente vedere attraverso questi ragazzi con quanta attesa l’Iraq sta aspettando il Papa perché vedono in lui il segno di una speranza, l’attesa che presto anche nella loro terra, le armi cessino di fare morti e la pace possa finalmente germogliare”.

LEGGI L’ARTICOLO – CLICCA QUI

Immagini