AGI, Angelo Chiorazzo: “Dobbiamo reagire al male con il bene”.

L’agenzia AGI sulle parole di cordoglio che la Cooperativa Auxilium ha espresso dopo il tragico attentato di Nizza.

 

18:46 (AGI) – Roma, 30 ott. – “Dobbiamo reagire al male con il bene, al terrore criminale che ci vuole nemici guardando negli occhi gli altri, per scoprire quella fratellanza che unisce le persone di diverse culture, religioni, condizioni sociali”. Queste le parole di cordoglio che la Cooperativa Sociale Auxilium Società ha affidato alla sua pagina Facebook dopo il tragico attentato di Nizza dove tre persone sono state uccise dal 21enne tunisino Brahim Aouissaoui “Non possiamo rassegnarci a diventare come i profeti di odio vorrebbero che fossimo, chiusi, rancorosi o indifferenti verso gli altri”.
Per la Coop Auxilium, che gestisce e sviluppa servizi sanitari, socio-assistenziali, sociali ed educativi, “di fronte all’orribile omicidio di tre persone innocenti che a Nizza pregavano in Chiesa la risposta è tutta nell’’Appello di Pace’ firmato da Papa Francesco e da tanti leader religiosi in Campidoglio il 20 ottobre scorso, perché non è la religione ad armare la mano dei terroristi. E in questa triste vicenda non c’entra nulla neanche l’accoglienza delle persone migranti che arrivano in Europa. Anzi, solo realizzando una vera accoglienza, legale, sicura e finalizzata all’integrazione potremmo disarmare gli assassini. Chi, invece, specula su una barbarie come quella di Nizza, pensando di raccogliere consensi dalla paura e dalla rabbia della gente non merita attenzione. Non c’è alternativa al dialogo, alla comprensione, all’amicizia sociale”, conclude il messaggio. (AGI)

Immagini