Nella sede Auxilium di Senise, Paolo Borrometi presenta il suo libro “Un morto ogni tanto”

Nel pomeriggio di venerdì 4 gennaio, il giornalista antimafia Paolo Borrometi, ha incontrato i lavoratori Auxilium presentando il suo libro inchiesta “Un morto ogni tanto”.

Entusiasmo, passione, amore della verità e della giustizia. Queste le parole che, nella loro semplicità, descrivono la vita del giovane giornalista Paolo Borrometi.
E così, nel pomeriggio del 4 gennaio 2019, presso la sede Auxilium di Senise, il giornalista, con una narrazione intensa, ha raccontato le sue battaglie contro le organizzazioni criminali attive nella sua amata Sicilia. A moderare l’incontro Angelo Chiorazzo, fondatore della Cooperativa Auxilium, che ha dichiarato: “Il libro di Paolo Borrometi,oltre che una denuncia, è anche una testimonianza civile e umana di come la società possa combattere le logiche mafiose attraverso l’educazione e la cultura”.

“Un morto ogni tanto” il titolo del suo libro; personaggi e fatti di mafia ma soprattutto uomini di Stato e la certezza della presenza e della forza delle istituzioni. Le inchieste raccontate in questo libro compongono il quadro chiaro e allarmante di una mafia sempre sottovalutata, quella della Sicilia sud-orientale. Il tutto filtrato dallo sguardo consapevole, di un giornalista in prima linea, costretto a una vita sotto scorta perché i nemici dello Stato contano sul silenzio e sono disposti a tutto pur di mettere a tacere chi rompe quel silenzio. Il primo libro di Borrometi è una denuncia senz’appello su un fenomeno ritenuto in declino ma in realtà più pervasivo di sempre, da combattere, prima di tutto, con la conoscenza.

“Ho voluto indicare soprattutto inchieste giornalistiche. Nomi e cognomi. Delle situazioni grazie alle quali i cittadini possono arrivare a quel bivio e scegliere da che parte stare”, ha detto Borrometi. E ha aggiunto: “Ho perso la libertà fisica, ma ho conservato quella più importante, quella di pensiero”.

La libertà di pensiero e di esprimere con coraggio le proprie opinioni, di lottare per una società migliore, per la diffusione e la pratica della legalità questi i principi e i valori condivisi con tutti i presenti e con coloro che leggeranno il suo libro.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELL’INCONTRO:
 

RASSEGNA STAMPA – Intervista, La Gazzetta del Mezzogiorno

Immagini