A Matera il convegno “Lo psicologo e l’ascolto nelle Cure Domiciliari”

Si è svolto a Matera il seminario “Lo psicologo e l’ascolto nelle Cure Domiciliari”, tenuto da un gruppo di psicologhe della cooperativa Auxilium, impegnate nell’assistenza domiciliare ad anziani fragili, malati cronici e persone disabili.

A Matera il seminario “Lo psicologo e l’ascolto nelle Cure Domiciliari”, che si è tenuto a Palazzo Lanfranchi da un gruppo di psicologhe Auxilium, impegnate nell’assistenza domiciliare ad anziani fragili, malati cronici e persone disabili.
Il seminario, che rientrava nelle iniziative organizzate dall’Ordine degli Psicologi della Basilicata per la Terza Giornata nazionale della psicologia, è stato aperto dal saluto del presidente di Auxilium Pietro Chiorazzo ed è stato moderato dal giornalista Alessandro Boccia.

Al convegno è intervenuto l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Matera Marilena Antonicelli, che ha sottolineato l’importanza del ruolo dello psicologo in una società complessa come la nostra, complimentandosi con le operatrici di Auxilium per la professionalità e i contenuti espressi nella serata.

Molto lusinghiero anche il giudizio del dottor Giuseppe Montagano, Commissario Direzione generale ASM: “Mi sono emozionato ascoltando gli interventi, che mi hanno ricordato per quale motivo ho scelto di fare il medico. Vi ringrazio per l’iniziativa che mette in risalto un contesto nel quale credo molto, che è quello del territorio e delle Cure Domiciliari”.
Significativo è stato anche l’intervento della dottoressa Marilena Frangione, Responsabile Cure Domiciliari ASM: “esistono malati inguaribili ma non malati incurabili, perché, come avete spiegato voi stasera, ciò che dobbiamo fare è prenderci cura della persona in modo globale, prestando attenzione sia agli aspetti fisiologici che psicologici ed emotivi. E questo è possibile solo con un lavoro in team”.
Mentre il dottor Gianvito Corona, Responsabile Cure Domiciliari ASP, nel suo intervento ha sottolineato che: “Da questa iniziativa emerge che il modo di fare cure palliative nella Regione Basilicata è all’avanguardia e dando spazio alla figura dello psicologo è capace di supportare concretamente il paziente, la famiglia e l’equipe multidisciplinare. Sono orgoglioso di essermi battuto affinché il supporto psicologico fosse parte integrante delle Cure Domiciliari”.

Particolarmente toccanti le storie e le testimonianze di alcuni pazienti. Come quella di un ragazzo di 13 anni che ha raccontato cosa provava quando arrivava a casa l’equipe delle cure domiciliari per il suo papà gravemente malato: “Mi sentivo risollevato quando arrivavano la psicologa, gli infermieri e il medico, perché sapevo che non eravamo soli: ci guidavano in modo amorevole e professionale lungo un percorso troppo difficile da affrontare da soli”.

GUARDA IL VIDEO:

TG NORBA

 

Immagini