La Festa di Avvenire

La Festa di Avvenire si è confermato uno degli eventi più prestigiosi del quotidiano cattolico con la sua seconda edizione, che si è svolta dal 25 al 28 giugno a Matera con una serata conclusiva il 1 luglio a Melfi.

Temi di profonda attualità e grande interesse hanno caratterizzato ognuna delle serate, coinvolgendo ospiti autorevoli e qualificati. Infatti, ad inaugurare la Festa è stato il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani insieme al Nunzio apostolico in Siria cardinale Mario Zenari, intervenuti sul tema “Europa e Medio Oriente: la pace e la guerra”.

La sanità, con un particolare riferimento alle eccellenze del Paese, è stato il tema della seconda serata durante la quale è intevenuto Paolo Rotelli, presidente del Gruppo Ospedaliero San Donato insieme a Domenico Crupi, direttore della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Interessanti gli i dati e le opinioni proposte al pubblico utili a superare alcuni luoghi comuni della Sanità nazionale.

Molto importante il tema dell’ambiente che ha caratterizzato la terza serata materana della festa. Opportunità o risorsa? Questo l’interrogativo sul quale si sono confrontati il cardinale Antonio Luis Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis, insieme al presidente di Trenitalia Tiziano Onesti, all’amministratore delegato di Shell Italia Marco Brun e Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi. Un dialogo che ha sottolineato le politiche aziendali per un progresso di una vita sostenibile dopo il monito dell’innovativa enciclica papale del cardinal Tagle per il quale ambiente e progresso è un binomio che non può e non deve mai prescindere dall’etica.

L’ultima serata nella Città dei Sassi è stata quella dedicata al futuro dell’informazione.Hanno dialogato sul tema il direttore di Avvenire Marco Tarquinio e il direttore di Rai1 Andrea Montanari: il web, i sola, la stampa digitale e l’opinione che diventa informazione sono stati i temi dominanti del dialogo che, pur riconoscendo la necessità di evoluzione della professione giornalistica, ne ha ribadito l’assoluto valore che il progresso non può mettere in discussione.

La Festa di Avvenire si è conclusa domenica 1 luglio a Melfi dove è avvenuta la prima uscita pubblica del neo cardinale Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, per un intervento sul tema “La chiesa di Francesco”.

 

GUARDA IL VIDEO:

PRIMA SERATA

SECONDA SERATA

TERZA SERATA

QUARTA SERATA

QUINTA SERATA

Immagini
Allegati
Download: Avvenire - 28.06.2018
Download: La Nuova del Sud - 26.06.2018
Download: La Gazzetta del Mezzogiorno - 26.06.2018
Download: Avvenire - 26.06.2018