Gigi D’Alessio in visita a Mondo Migliore

Gigi D’Alessio, testimonial UNICEF, ha visitato il centro Mondo Migliore a Rocca di Papa.

Il mese di novembre è iniziato con una visita speciale al centro Mondo Migliore, quella di Gigi D’Alessio, testimonial UNICEF. Ad accompagnarlo durante la visita il portavoce di UNICEF Italia Andrea Iacomini, il fondatore della cooperativa Angelo Chiorazzo, il vicepresidente Nicola D’Aranno e il direttore del centro Domenico Alagia. L’artista, accolto dagli operatori e dall’applauso di benvenuto dei bambini migranti che in questo momento vivono nel centro insieme ai loro genitori, nel corso della visita ha detto: “Io devo ringraziarvi per questa meravigliosa accoglienza. Queste poche ore che ho trascorso con voi mi hanno arricchito tantissimo, mi hanno fatto capire quanto lavoro c’è dietro. Quanta passione, quanto affetto donate alle persone, alle quali volete bene prima ancora di conoscerle. I veri eroi sono loro – ha continuato indicando gli ospiti migranti – perché scappare dai propri affetti, da questa parola terribile che è la guerra, fare migliaia di chilometri a piedi per salvare i propri cari, è eroismo”.

Dopo aver firmato la bandiera della pace, D’Alessio ha visitato tutti i servizi che vengono svolti a Mondo Migliore: da quello medico a quello psicologico. Inoltre ha assistito a una lezione di italiano attraverso la musica, secondo il modello applicato in ogni centro Auxilium. Entrato in aula ha trovato i ragazzi cantare “Sono un italiano vero” di Toto Cotugno e divertito, li ha ripresi con il cellulare, inviando poi il video a Cotugno tra gli applausi generali.

La bellezza della visita è stata nella familiarità e nella contentezza di tutti: D’Alessio ha abbracciato i bambini, ha fatto tante domande per conoscere le storie dei migranti. A mensa è andato dietro il bancone per distribuire i pasti. Nel grande auditorium ha cantato con i bambini “Non mollare mai”.  E in ultimo l’ormai tradizionale giro con la bici gialla donata da Papa Francesco e le sue parole per gli operatori: “Quello che ho visto io oggi lo dovrebbero vedere in tanti. Quando vedo una così bella parte dell’Italia mi sento orgoglioso di essere italiano. Quando lavoriamo per accogliere persone che sono nostri fratelli. Voi siete persone rare e meravigliose”.

Andrea Iacomini ha detto: “Per noi è stato un onore aver consentito a una persona della sensibilità di Gigi D’Alessio, che nelle prossime settimane ci aiuterà come testimonial nella raccolta fondi, di vedere un centro di eccellenza come Mondo Migliore. Così che, attraverso di lui, gli italiani possano sapere che c’è un’accoglienza che funziona. Che sa insegnare la lingua, che sa curare ma soprattutto che rende possibile a bambini che hanno vissuto mesi drammatici, di tornare a essere bambini felici. Perché il miracolo che accade a Mondo Migliore è questo che i bambini, così come i grandi, possono essere felici”.

Angelo Chiorazzo ha ringraziato Unicef per il lavoro che svolge nella promozione dei minori e per la collaborazione con Auxilium. E, nel ringraziare Gigi D’Alessio ha detto: “L’attenzione, la simpatia, la tenerezza che ha dimostrato oggi verso le persone migranti resteranno sempre nel nostro cuore. Uto Ughi una volta ci disse che la musica è un linguaggio universale trasversale a idiomi, confini, usanze, ed è capace di superare gli orrori delle guerre e della povertà. D’Alessio oggi ci ha lasciato questo sentimento. Grazie”.

GUARDA IL VIDEO:

Immagini