Francesco il Ribelle – La presentazione del libro di padre Enzo Fortunato

Martedì 13 marzo, all’interno della sala Perin del Vaga dell’Istituto Luigi Sturzo nel cuore di Roma, è stato presentato il libro “Francesco il Ribelle” di Padre Enzo Fortunato.

Alla presentazione del libro “Francesco il Ribelle”, che si è tenuta in una sala piena e attenta – così come le altre due sale dello Sturzo collegate in video conferenza – sono intervenuti Sua Eccellenza Monsignor Angelo Becciu, il direttore del settimanale L’Espresso Marco Damilano e Padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi. La presentazione è stata introdotta da Angelo Chiorazzo, fondatore della cooperativa Auxilium e presidente dell’Associazione Giovane Europa. Moderata dal vaticanista di Avvenire Gianni Cardinale.

Quella di martedì 13 marzo è stata una serata dedicata interamente a San Francesco di Assisi in occasione del quinto anno di Pontificato di Papa Francesco. Durante il suo intervento monsignor Angelo Becciu ha detto che, come scrive padre Fortunato “Francesco si mostra ribelle contro il suo tempo che va volgendo verso la vittoria dell’individualismo e della società dell’avere. Francesco non rinnova la guerra contro nessuno, mai, non si ribella mai opponendosi ad una legge o ad una autorità costituita. Riforma sì per dare un ordine nuovo, una forma migliore, per trasformare una situazione, una società, ma col suo esempio.”

Invece, il direttore de L’Espresso Marco Damilano ha raccontato di come “il Papa sorprese tutti perché raccontò, come un cronista, il retroscena della sua elezione. E raccontò che, nei minuti in cui crescevano i voti e il suo nome risuonava nella cappella Sistema, il cardinale Hummes gli disse: “non dimenticarti dei poveri” e da qui la scelta rivoluzionaria del nome Francesco, che ci porta al libro di Padre Enzo Fortunato. Non dimenticarti dei poveri. Papa Francesco è l’irrompere della povertà come valore, così come lo fu Francesco per il suo tempo. La povertà è un valore evangelico, ma al tempo di Francesco si era perso e noi l’abbiamo perso ancora di più.”

Nell’aprire la presentazione del libro, Angelo Chiorazzo ha ricordato il viaggio di Papa Francesco a Lampedusa e “che l’inizio del Giubileo della Misericordia è avvenuto a Bangui nella Repubblica Centroafricana, nel cuore del Continente più povero del mondo. E, poi, le visite e l’attenzione continua ai carcerati, ai disabili, ai poveri, ai malati, a tutte quelle persone che vengono considerate ai margini. Mentre il mondo è investito da una globalizzazione dell’indifferenza il Papa si prende di cura di chi è in difficoltà, non solo parlandone, ma andando a trovarli, abbracciandoli e invitando noi ad una nuova globalizzazione della solidarietà. Una rivoluzione dell’esempio per tornare al libro di Padre Enzo.”

A conclusione del suo intervento, Padre Enzo Fortunato ha collegato le due figure dicendo che “dove c’è un uomo buono c’è speranza. Io credo che questo è san Francesco, questo è Papa Francesco”.

GUARDA I VIDEO:

Presentazione “Francesco il Ribelle”

Presentazione integrale

Introduzione di Angelo Chiorazzo

Intervento di Okosun Endurance

Intervento di monsignor Angelo Becciu

Intervento di Marco Damilano

Intervento di Padre Enzo Fortunato

Immagini