Auxilium ad Assisi per “Con il cuore nel nome di Francesco”

Anche quest’anno la Cooperativa Auxilium è accanto ai Francescani nella campagna solidale “Con il cuore nel nome di Francesco”.

Anche quest’anno la Cooperativa Auxilium è accanto ai Francescani nella campagna solidale “Con il cuore nel nome di Francesco” che, come ogni anno, ha vissuto il suo apice nella serata di musica e solidarietà condotta da Carlo Conti, su Rai1. Il presentatore, poco prima dei saluti finali dalla piazza di Assisi, ha detto che la parola Pace era quella che meglio sintetizzava le canzoni e le testimonianze ascoltate nel corso della diciassettesima edizione di questa splendida maratona televisiva.

Durante la serata, un piccolo grande messaggio di pace è arrivato anche da Ayric Hajilou Manouchehr, iraniano, maestro di canto, rifugiato, ospite del centro Mondo Migliore insieme alla mamma e alla sorella. Ayric è stato accompagnato sul palco da padre Enzo Fortunato, che frequenta da anni i centri accoglienza Auxilium e conosce da vicino le storie di tantissimi migranti al loro interno e delle loro famiglie.
Ed è stato proprio padre Enzo Fortunato, ascoltando Ayric cantare “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno nell’auditiorium di Mondo Migliore, durante una delle esibizioni canore di Ayric, ad avergli chiesto di partecipare alla manifestazione di Assisi, per far conoscere agli spettatori in piazza e anche agli spettatori a casa un esempio positivo di accoglienza e integrazione, attraverso la bellissima voce di questo ragazzo, fuggito dall’Iran per motivi religiosi e che oggi sta cercando di costruirsi una nuova vita in Italia.

Al termine di questa bellissima serata, ricca di emozioni, il fondatore della Cooperativa Auxilium, Angelo Chiorazzo, ha tenuto a  ringraziare i francescani del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti e padre Enzo Fortunato “che, ancora una volta, hanno voluto che fossimo accanto a loro in una straordinaria occasione per fare del bene”.

IL VIDEO:

Immagini