Angela Merkel riceve la Lampada della Pace e firma la Bandiera Auxilium

La cancelliera tedesca Angela Merkel riceve la Lampada della Pace dal Presidente della Colombia Juan Manuel Santos e firmano la Bandiera della Pace Auxilium.

Una giornata indimenticabile per la cooperativa Auxilium quella di sabato 13 maggio, ad Assisi dove il Nord e il Sud del mondo si sono incontrati per camminare insieme verso la Pace.

La giornata si è chiusa con Angela Merkel e il presidente della Colombia Juan Manuel Santos che, prima di lasciare la città di San Francesco, hanno voluto firmare insieme la Bandiera della Pace di Auxilium alla presenza di Angelo Chiorazzo, Nicola D’Aranno, Domenico Alagia, Akram Zubaydi e tantissimi altri della cooperativa presenti. I loro nomi figurano accanto a quello di Papa Francesco, il primo a firmare, e a quello delle tante personalità che hanno condiviso il messaggio della bandiera Auxilium. Qualche tempo fa anche Romano Prodi e Paolo Gentiloni, presenti ad Assisi per assistere all’incontro tra Merkel e Santos, hanno firmato la bandiera. La cancelliera, per il suo impegno a favore della pacifica convivenza dei popoli, è stata premiata con La Lampada della Pace dai Frati francescani del Sacro Convento. É stato Santos, Presidente della Colombia e Nobel per la Pace a consegnare la lampada alla Cancelliera, dopo averla custodita per un anno nel suo ufficio.

Ai Frati del Sacro Convento di Assisi, al Custode padre Mauro Gambetti, a padre Enzo Fortunato va tutta la gratitudine della cooperativa per averci voluto accanto a loro anche in questa giornata così importante, durante la quale sono accadute tante cose che resteranno indimenticabili: la bambina siriana di Mondo Migliore Alkhaled Raghad di 11 anni che ha chiesto alla cancelliera, emozionando tutti, cosa può fare l’Europa per liberare le migliaia di persone chiuse nei lager in libia, o Ansu Sise, il ragazzo senegalese accolto nel CARA di Castelnuovo di Porto, che ha chiesto al presidente Santos come può rinascere la concordia e la pace tra le persone nel mondo ed ancora Helen, operatrice Auxilium che ha concluso, con una bellissima domanda sui populismi e nazionalismi che si stanno diffondendo nel mondo, l’incontro tra i due statisti.

C’è stata anche tanta Basilicata ad Assisi perché, grazie all’iniziativa della cooperativa Auxilium, alcuni prodotti di eccellenza della Basilicata hanno caratterizzato il pranzo ufficiale che si è svolto nel grande refettorio del Sacro Convento. La Cancelliera Merkel, il presidente Santos e gli altri 200 invitati hanno gustato il peperone crusco di Senise, il pane di Matera, la fragola candonga dell’azienda agricola De Pascalis di Scanzano e sorseggiato i vini róinos e covo della cantina Eubea di Eugenia Sasso.

Auxilium, sempre attenta alla valorizzazione dei territori dove è nata, ha voluto che la Basilicata fosse presente con questi prodotti di eccellenza, come spiega il fondatore della cooperativa Angelo Chiorazzo: “Quella di Assisi è una giornata dedicata alla ricerca del bene comune e allo sviluppo dei rapporti tra i popoli. Per noi è un onore potervi partecipare e abbiamo voluto farlo condividendo con tutti i tesori della nostra terra. Perché sono tesori che nascono dal lavoro sapiente dell’uomo, che è esso stesso un motore di pace e coesione tra le genti”.

Molto emozionante è stato un simpatico fuoriprogramma: la Cancelliera uscendo dal Sacro Convento per una passeggiata è stata raggiunta e abbracciata dai bambini Auxilium.

GUARDA IL VIDEO:

Bambini abbracciano la cancelliera tedesca Angela Merkel

Angela Merkel e il presidente Santos firmano la Bandiera della Pace di Auxilium

Immagini
Allegati
Download: Avvenire - 13.05.2018
Download: Corriere della Sera - 13.05.2018
Download: Il Sole 24 Ore - 13.05.2018
Download: La Nazione - 13.05.2018
Download: La Repubblica - 13.05.2018
Download: La Nuova del Sud - 16.05.2018
Download: La Nuova del Sud - 15.05.2018