Il Presidente della Repubblica a Mondo Migliore

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha presenziato alla commemorazione per il sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini insieme al Presidente della Conferenza Episcopale, cardinale Gualtiero Bassetti.

“L’agire di Crestini è stato un esempio consegnato non soltanto ai suoi concittadini ma a tutto il nostro Paese – ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento a Mondo Migliore – ed è un messaggio di grande significato tanto più ricordato qui in questo luogo di incontro, di apertura, di disponibilità reciproca che fa accogliere e responsabilizza. Come ha detto il cardinale Bassetti vi è una responsabilità individuale che si inserisce nella responsabilità collettiva, che tutti abbiamo globalmente per una condizione migliore dell’umanità in questo mondo. È una responsabilità che nella sua funzione di sindaco, Emanuele Crestini ha avvertito e praticato. Per questo gli siamo riconoscenti con grande intensità e non dimenticabile ricordo”.

Il Presidente Mattarella è stato accolto al suo arrivo a Mondo Migliore da Angelo Chiorazzo, dalla piccola Mariaregina e dalla signora Vanda Ferri (la figlia e la mamma del sindaco Crestini). Tutto si è svolto nel grande spazio verde davanti all’entrata del centro Mondo Migliore: per prima cosa il Presidente Mattarella e il cardinale Gualtiero Bassetti hanno presenziato alla plantumazione di un ulivo e allo scoprimento di una targa in memoria di Crestini, su cui sono state incise le parole con le quali il Capo dello Stato lo aveva ricordato nel suo discorso di fine anno: “L’Italia vera è una sola, è quella dell’altruismo e del dovere”.

La commemorazione, che è stata aperta da un entusiasmante inno di Mameli intonato dal coro dei bambini di undici nazionalità diverse, che insieme ai genitori sono accolti a Mondo Migliore. Dopo l’inno Padre Enzo Fortunato ha letto il bellissimo messaggio fatto giungere da Papa Francesco.

Alla commemorazione – insieme allo staff di Mondo Migliore, al direttore Domenico Alagia, alle persone migranti ospiti, al presidente di Auxilium Pietro Chiorazzo e ai responsabili dei vari settori nei quali operiamo in Italia – erano presenti il Segretario Generale del Quirinale Ugo Zampetti, il Capo del Dipartimento del Ministero Interni “Libertà Civili e Immigrazione” Michele Di Bari, il Custode del Sacro Convento di Assisi padre Mauro Gambetti, il presidente di Sant’Egidio Marco Impagliazzo, il direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu, il presidente e il direttore generale di UNICEF Italia Francesco Samengo e Paolo Rozera, Don Aldo Buonaiuto della comunità Papa Giovanni XXII, il direttore generale del San Camillo Fabrizio D’Alba, Paolo Nusiner direttore amministrativo dell’Università Cattolica, la presidente del Protettorato San Giuseppe Elda Melaragno, il vescovo di Frascati Raffaello Martinelli, i sindaci dei comuni dei Castelli Romani. E, insieme a tante altre autorità civili, religiose e militari, hanno partecipato Paolo Borrometi, Marco Damilano, Marco Tarquinio, Paolo Messa, Beppe Giulietti, Angela Caponnetto, i presidi e gli insegnanti delle scuole di Rocca di Papa, Nemi, Grottaferrata e Frascati, rappresentanti della Fondazione Rui, del Movimento di Focolari e delle associazioni che collaborano quotidianamente con Mondo Migliore.

Angelo Chiorazzo, nel saluto con il quale ha ringraziato tutti i presenti, ha detto che “le parole che abbiamo voluto far incidere sulla targa in memoria del caro Sindaco descrivono l’anima del nostro grande Paese. Ricordare il Sindaco Crestini oggi è particolarmente significativo, perché stiamo vivendo il tempo della ripartenza, della ricostruzione. É il tempo in cui ognuno di noi, oggi più che mai, deve fare il proprio dovere”.

Gianni Letta ha espresso gratitudine al Presidente della Repubblica per aver ricordato Crestini nel suo discorso di fine d’anno: “Non c’è luogo migliore e più appropriato per conservare quell’altissima testimonianza che lei volle rendere alla virtù del civismo e alla cultura della responsabilità quella sera ricordò agli italiani e che non si è stancato di ripetere continuamente in un momento così difficile e tormentato come quello che abbiamo attraversato. Esempio che lei ha sempre accompagnato con l’invito alla solidarietà, all’accoglienza, alla protezione, alla coesione sociale, alla collaborazione di tutti gli uomini di buona volontà”.

Il vicesindaco reggente di Rocca di Papa Veronica Cimino ha ricordato lo stile con il quale Emanuele Crestini visse il suo ruolo di primo cittadino di Rocca di Papa, lontano da privilegi e sempre pronto ad ascoltare tutti.

“Lealtà, sacrificio e amore” sono le tre parole pronunciate dal cardinale Gualtiero Bassetti nel ricordo del sindaco Emanuele Crestini: “Oggi, commemorando il sindaco di Rocca di Papa che per ultimo ha lasciato il suo posto di lavoro solo dopo essersi preso cura di tutti, noi ci interroghiamo sul significato profondo della parola “fraternità”. Cosa significa oggi essere fratelli e sorelle d’Italia? Vuol dire senza dubbio avere una storia, una lingua, una fede e una cultura comune. Ma significa anche prendersi cura degli altri, dei più deboli, dei più fragili, dei più emarginati che non sono soltanto individui o scarti della società, ma sono addirittura nostri fratelli”.

Uno dei momenti più toccanti, al termine della cerimonia, è stato quando i bambini hanno donato a Mariaregina Crestini una grande foto del papà scattata a Mondo Migliore e quando, orgogliosi, hanno consegnato al Presidente Mattarella una copia delle loro pagelle scolastiche di quest’anno.

GUARDA I VIDEO:

VIDEO QUIRINALE

SERVIZIO TG1

SERVIZIO TG3

RAINEWS24 – INTERVISTA AD ANGELO CHIORAZZO

TG1 DIALOGO

RAINEWS24 – MONDO MIGLIORE IN ATTESA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

RAINEWS24 – EMANUELE CRESTINI COMMEMORATO A MONDO MIGLIORE

TG2000 

TG2000 – Mondo Migliore ricorda Emanuele Crestini, simbolo dell’Italia del dovere e dell’altruismo

AGENZIA VISTA

INTERVENTO ANGELO CHIORAZZO

INTERVENTO GIANNI LETTA

INTERVENTO VERONICA CIMINO

INTERVENTO CARDINALE BASSETTI

INTERVENTO SERGIO MATTARELLA

Immagini
Allegati
Download: Corriere della Sera - 24.06.2020
Download: Avvenire - 24.06.2020
Download: L'Espresso - 27.06.2020
Download: La Nuova del Sud - 29.06.2020